Open/Close Menu
Giardinaggio, letture, eventi e fai da te

Come conservare i limoni di Cetara.

Sfusato di Amalfi

I limoni della Costiera amalfitana (sfusato di Amalfi) hanno un profumo unico: forse perché mi ricordano le vacanze da bambina.
Nella cucina di mia nonna Rosa non mancava mai la limonata fresca, così dissetante, conservata sempre nella stessa caraffa, quella di vetro spesso con un bordo dorato. I limoni glieli portava settimanalmente un contadino che aveva un limoneto sulla montagna dietro Cetara; arrivava con la testa china sotto il peso della cesta. Aveva un’andatura caratteristica, il passo lento e costante.
I limoni venivano quindi sistemati in una cesta piuttosto bassa e ampia, pronti per essere consumati.
A volte li mangiavamo a merenda, tagliati a fette e cosparsi di zucchero: una delizia!
Da sempre la Costiera amalfitana è la meta privilegiata per le nostre vacanze estive.
Puntualmente, verso fine agosto, porto via i soliti cinque chili di limoni di Cetara.

DSC_0010

Come fare per conservarli?

Seguo il consiglio di mia madre che da anni porta i suoi limoni a Bruxelles.
E’ semplice ma infallibile!

  1. Avvolgete i limoni non lavati nella carta da cucina (tipo scottex)
  2. Metteteli in un sacchetto di carta (vedi foto)
  3. Infilate il sacchetto di carta in un sacchetto di plastica
  4. Riponetelo in frigorifero.

In questo modo dureranno per circa un mese, quasi come freschi!

  1. 16 settembre 2015

    Grazie del tuo consiglio. Mi sarà di grande aiuto perchè visto che lavoro nel settore gastronomia in un albergo merano di consigli non se ne Hanno mai abbastanza.

Write a comment:

Annulla risposta

*

Your email address will not be published.

Copyright © Il Giardino di Famiglia - Blog di giardinaggio a cura di Rosanna Nicoletti